Collane

Collane » 1. A ruote libere » Guadami negli occhi - Storie d'amore, di moto e di fango

1. A ruote libere

Racconti, emozioni, viaggi vissuti in sella

Guadami negli occhi - Storie d'amore, di moto e di fango
Di Massimo Polpo Neriotti

302 pagine
15,5 x 21 cm
Edizioni Rebus
ISBN: 88-901448-0-7
15,00 €

"Per fare l'enduro servono un po' di amici enduristi, una moto da enduro, un po' di abbigliamento specifico e una passione sconfinata per il pane, il salame e il vino buono. E un po' d'amore"

Questo il manifesto dell'enduro secondo Polpo.
Si potrebbe aggiungere che l'enduro, per l'endurista, uno stile di vita; che l'endurista propriamente detto e si sente tale anche quando non in moto; a volte anche quando non possiede una moto.
Partendo dalle esperienze personali dell'autore, delle quali rende partecipe il lettore con humor ed autoironia, questo libro intende fare un po' di luce sul mondo, sempre mal illuminato, dell'enduro; sui luoghi comuni che ne perseguitano i praticanti, sulla pessima fama di cui godono le loro cavalcature. Insomma, basta con lo stereotipo dell'endurista brutto, sporco e cattivo. Togliete pure il cattivo, casomai.
Questo libro stato ammesso alla selezione finale del premio Bancarella Sport edizione 2005 ed al Salone del ibro di Parigi del medesimo anno.
L'autore:

Massimo Polpo Neriotti nato a Torino il 3 ottobre 1962. Tuttora risiede nella sua citt dove esercita la professione di veterinario "da cavalli" come lui stesso tiene a precisare.
La sua passione per l'enduro nata per caso nel 2002, quando ormai, sulle sue solide spalle, erano gi transitate quaranta pesanti primavere.
Ciononostante e con l'entusiasmo che lo contradistingue, arrivato a partecipare, grazie anche all'aiuto di numerosi amici, ad una edizione del Rally di Sardegna, una manifestazione di livelo internazionale.
Con questo primo libro intende condividere con i lettori gli episodi pi significativi, non solo motociclistici, di un periodo piuttosto movimentato della sua vita.

Login utente
Username:
Password:
Entra automaticamente al prossimo accesso:

Password dimenticata?